DIFFERENZA tra MAGNETOTERAPIA ad ALTA FREQUENZA e BASSA INTENSITA' - MAGNETOTERAPIA A BASSA FREQUENZA - Magnetoterapia, Ultrasoni - vita-natura.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

DIFFERENZA tra MAGNETOTERAPIA ad ALTA FREQUENZA e BASSA INTENSITA' - MAGNETOTERAPIA A BASSA FREQUENZA

Pubblicato da Monia in MAGNETOTERAPIA · 16/5/2015 11:45:00
DIFFERENZA tra  MAGNETOTERAPIA ad ALTA FREQUENZA e BASSA INTENSITA'  e  MAGNETOTERAPIA A BASSA FREQUENZA 

Per comprendere come funzioni la magnetoterapia a bassa frequenza  in campo medico, bisogna chiarire il concetto di campo magnetico. 
Questo è una porzione di spazio in cui agiscono forze diverse attivate da un magnete o da una corrente elettrica. 
Un corpo investito da forze magnetiche reagisce (positivamente in caso di terapia curativa) a livello cellulare, 
ritrovando il proprio equilibrio biochimico.

 Infatti la magnetoterapia è particolarmente utilizzata per combattere condizioni di squilibrio e infiammazione che generano dolore.

Problemi ossei e articolari, crampi mestruali e dolori nevralgici sembrano venire alleviati dalla magnetoterpia, 
che comunque può essere eseguita, a seconda dell’intensità del campo,
 con semplici apparecchi da usare in casa o in uno studio specialistico avvalendosi di macchinari più grandi e complessi. 
A seconda della fonte che genera il campo magnetico distinguiamo la magnetoterapia in:

1) Statica o A bassa frequenza: si utilizzano magneti da applicare alla parte dolorante o infiammata  
2) Ad alta frequenza (in questo caso si utilizzano le onde radio )

 In generale la magnetoterapia a bassa frequenza funziona se la si segue per un periodo di tempo prolungato 
con sedute giornaliere di almeno un’ora 
(per un massimo 3 ore al giorno intervallate da almeno due ore di pausa) 

L'alta frequenza, invece , va a stimolare piu' in profondità le cellule,
 infatti si consigliano due sedute al giorno  da 20 minuti ciascuna
 (per un massimo di 3 al giorno intervallate da almeno due ore di pausa) 
oppure un trattamento unico al giorno da 2 ore con diversi  accessori scelti in base alla parte da trattare,
da applicare direttamente sul punto interessato 
 denominate fasce o stuoie. 

Abbiamo certificati del Ministero della salute, Cermet , lavori clinici...

 E’ bene  avvalersene sempre e comunque dietro consiglio medico,
 la magnetoterapia è in grado di dimezzare i tempi di recuperoi ,
 se ben eseguita.


">

Nessun commento

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu